DETTAGLI EVENTO

“MANAGEMENT DEL RISCHIO CLINICO IN RADIOLOGIA: PROSPETTIVE E INNOVAZIONI.”

(AVEZZANO)

“Management del rischio clinico in Radiologia: prospettive e innovazioni.” Analisi del bisogno formativo: (descrivi la carenza formativa del personale da coinvolgere in termini di saper, saper fare, essere) Il risk management (gestione del rischio) è un processo che mira a elevare la qualità e la sicurezza dei servizi sanitari. È identificato come: un particolare approccio di miglioramento della qualità delle cure e mette in evidenza le occasioni in cui i pazienti possono essere danneggiati dai trattamenti che ricevono durante il processo di cura (Hands, 1999). In questi ultimi anni si è sviluppato sempre di più la consapevolezza di costruire percorsi sicuri, al fine di migliorare la qualità dell’assistenza, ma anche per ridurre contenziosi e problemi per tutti i professionisti. Il corso di formazione si prefigge di colmare le seguenti carenze formative: * Principi fondamentali di governo clinico; * Gestione del rischio clinico in radiologia; * Incident reporting; * Rischio clinico: tutela e prevenzione del professionista; * Root causes analysis e analisi FMEA/FMECA in radiologia. Presentazione dell'iniziativa formativa: (descrizione dell'iniziativa) Quando si affronta il tema del rischio clinico è necessario soffermarsi a definire l’errore e i possibili danni che ne possono derivare per il paziente. In letteratura è possibile ritrovare molte definizioni di ”errore” e di “evento avverso”. Tutte condividono alcune caratteristiche sostanziali: l’errore è un’insufficienza del sistema che condiziona il fallimento delle azioni programmate; l’errore è una “azione non sicura” o una “omissione” con potenziali conseguenze negative sull’esito del processo di cura; l’errore è un comportamento che può essere giudicato inadeguato da “pari” di riconosciuta esperienza e competenza, al momento in cui il fatto si verifica, indipendentemente se ci siano state o no conseguenze negative per il paziente. L’errore può causare un evento avverso, cioè un evento indesiderabile che comporta un danno al paziente non dovuto alle sue condizioni cliniche, ma correlato al processo di cura. L’evento avverso è, quindi, per sua natura, indesiderabile, non intenzionale, dannoso per il paziente; l’evento avverso derivato da errore è definito “prevenibile”. Ai fini della identificazione delle misure di prevenzione da attuare, grande importanza riveste non solo l’analisi degli eventi avversi, ma anche quella dei quasi eventi o near miss. La promozione della cultura della sicurezza non è solo una dichiarazione di intenti, ma deve prevedere una strategia sistematica di comunicazione e formazione che richiede una preliminare indagine per conoscere le condizioni di partenza e quindi agire sugli specifici aspetti di miglioramento. Il corso di formazione vuole contribuire alla crescita della cultura sulla sicurezza in radiologia, analizzando gli aspetti più rilevanti per definire l’approccio corretto alla problematica, al fine di utilizzare questi orientamenti in modo operativo ed efficace. A rinforzare i concetti soprariportati, nel corso di formazione è compresa una parte che prevede dei lavori di gruppo al fine di evidenziare l’importanza dei concetti di rischio clinico nella logica del lavoro di Equipe. Nel corso di formazione saranno inoltre analizzati i concetti di prevenzione del rischio in ambiente radiologico per gli operatori, visti nella logica del Governo Clinico. Si darà particolare importanza all’analisi FMEA/FMECA per la definizione di percorsi sicuri in ambito radiologico sia per gli utenti che per gli operatori. 08.30-08.45 Presentazione del corso Angelo Di Matteo Presidente Collegio TSRM Abruzzo 08.45-09.45 Principi generali di Governo Clinico Spennato Gerardo 09.45-10.30 Il Risk management fulcro del governo clinico. Dall’applicazione alla definizione dell’Incident reporting. Stefano Marconcini 10.30-11 Rischio clinico e sicurezza del professionista. Dario Vergine 11.00-11.15 Coffe Break 11.15-12.00 L’Importanza della comunicazione nella gestione del rischio clinico Bovino Maria Chiara/ Stefano Marconcini 12.00-13.30 Gli strumenti della gestione del risk management, dall’analisi reattiva all’analisi proattiva: root causes analysise analisi FMEA/FMECA Maurizio Ercolani 13.30-14.30 Pausa pranzo 14.30-15.30 Rischio clinico e sicurezza in area Radiologica. Responsabilità e contributi del TSRM La Torre Leonardo 15.30-16.30 Costruire un ambiente sicuro in radiologia: quali strategie? Maurizio Ercolani/ La Torre Leonardo 16.30-17.30 La gestione del rischio clinico e l’ICT (Information Communications Technology) dalla segnalazionedell’evento avverso alla definizione di un percorso di miglioramento. Stefano Marconcini 17.30-18.30 Definizione di un progetto da parte dei discenti suddivisi in gruppi secondo un planning predefinito. 18.30-19.00 Presentazioni lavori di gruppo ediscussione. Tutti i relatori 19.00-19.30 Questionario Finale – Modulistica ECM

Nessuna quota di partecipazione

Modalità di pagamento per :
  • Bollettino postale su ccp 98209117
  • Bonifico Bancario
    IBAN IT91B07601160000 00098209117
    Intestato a: Associazione Professioni Sanitarie Italiana
    Causale: quota partecipazione corso.