DETTAGLI EVENTO

CARTELLA INFERMIERISTICA INFORMATIZZATA

(ITALIA)

Analisi del bisogno formativo: (descrivi la carenza formativa del personale da coinvolgere in termini di saper, saper fare, essere)   La gestione e il controllo della salute sono basati sull'uso, la trasmissione e il confronto di una grande quantità di dati, informazioni e conoscenze eterogenee. Il bisogno di scambiare dati è aumentato vertiginosamente, sia all'interno di una struttura sanitaria (tra i diversi soggetti e tra unità operative specializzate), sia tra strutture anche geograficamente distanti. La diffusione dei calcolatori e delle reti telematiche sembra poter soddisfare le crescenti necessità di memorizzazione, elaborazione e trasmissione dei dati clinici, in un contesto più ampio di informatizzazione del sistema sanitario. L'innalzamento dei costi e la complessità dell'organizzazione richiedono infatti un adeguato sistema informativo, che garantisca l'efficienza (attraverso l'ottimizzazione dell'organizzazione locale), l'efficacia (attraverso la pianificazione e il controllo) e l'adeguatezza delle prestazioni effettuate rispetto alle migliori pratiche. La cartella clinica è lo strumento utilizzato per la gestione dei dati clinici di un assistito, dati che vengono raccolti durante gli incontri con gli operatori sanitari, per la prevenzione o in occasione di episodi di malattia. La cartella clinica "cartacea" è divenuta sempre più voluminosa, con documenti provenienti da moltissime fonti, e risulta sempre più difficile trovare tempestivamente le informazioni necessarie. La Cartella Clinica Informatizzata costituisce un’evoluzione della Cartella Clinica Cartacea ovvero è lo strumento per la gestione organica e strutturata dei dati riferiti alla storia clinica di un paziente in regime di ricovero o ambulatoriale, garantendo il supporto dei processi clinici (diagnostico-terapeutici) e assistenziali nei singoli episodi di cura e favorendo la continuità di cura del paziente tra diversi episodi di cura afferenti alla stessa struttura ospedaliera mediante la condivisione e il recupero dei dati clinici in essi registrati. Presentazione dell'iniziativa formativa: (descrizione dell'iniziativa)   In previsione dell’applicazione delle norme legislative sul fascicolo sanitario elettronico (FSE) la cartella integrata informatizzata diventa una necessità. Le funzioni principali della cartella clinica informatizzata sono: Supportare la pianificazione e la valutazione delle cure (predisposizione del piano diagnostico-terapeutico-assistenziale). Costituire l’evidenza documentale dell’appropriatezza delle cure erogate rispetto agli standard. Essere lo strumento di comunicazione volto a facilitare l’integrazione operativa tra i professionisti sanitari coinvolti in uno specifico piano diagnostico-terapeutico-assistenziale al fine di garantire continuità assistenziale. Costituire una fonte dati per studi scientifici e ricerche cliniche, attività di formazione e aggiornamento degli operatori sanitari, valutazione delle attività assistenziali ed esigenze amministrativo-legali nonché rispondere a esigenze di cost-accounting. Supportare la protezione legale degli interessi del paziente, dei medici e dell’azienda sanitaria: deve cioè consentire di tracciare tutte le attività svolte per permettere di risalire (rintracciabilità) ai responsabili, alla cronologia e alle modalità di esecuzione. La Cartella Integrata informatizzata è pertanto un sistema informatico che contiene tutte le informazioni necessarie per la gestione di un processo diagnostico-terapeutico-assistenziale che di norma comprende informazioni di assesment clinico (anamnesi) e infermieristico (rilevazione dei fabbisogni infermieristici), esame obiettivo, diario clinico integrato (medico e infermieristico), diario psicologico, referti di prestazioni ambulatoriali e di altri esami diagnostico-specialistici, gestione del ciclo del farmaco e delle attività di nursing, gestione del percorso chirurgico, gestione della lettera di dimissione con eventuali suggerimenti per il MMG-PLS e di continuità assistenziale, vari documenti amministrativi quali ad es. i consensi informati. L’informatizzazione permette inoltre di rendere più fruibili le notizie sull’assistito, le quali sono continuamente aggiornate e la loro registrazione permette una immediata visualizzazione delle attività da svolgere, secondo una programmazione e pianificazione ben dettagliata, in base alle condizioni di salute dell’assistito e agli obiettivi da raggiungere. Lo strumento che presenteremo al corso di formazione è una cartella integrata informatizzata comprendente tutto il percorso clinico informatizzato dell’utente dal ricovero alla dimissione, con l’interazione di tutti i professionisti sanitari (Medici, Infermieri, Psicologi ecc.) prevedendo la totale dematerializzazione della cartella cartacea stessa. Nel corso di formazione sarà presentato anche un sistema di foglio unico di terapia informatizzato e la gestione del rischio clinico informatizzato secondo la Root Cause Analysis. Il corso è strutturato in una parte teorica dove saranno rappresentante tutte le caratteristiche e le funzioni della cartella integrata informatizzata, compreso il foglio unico di terapia e il risk management informatizzato e una parte interattiva dove saranno simulati dei casi, completamente gestiti con lo strumento informatizzato. PER ACCEDERE AL CORSO PER ACCEDERE AL CORSO CLICCA QUI

Quota di partecipazione:
10 €

Modalità di pagamento per :
  • Bollettino postale su ccp 98209117
  • Bonifico Bancario
    IBAN IT91B07601160000 00098209117
    Intestato a: Associazione Professioni Sanitarie Italiana
    Causale: quota partecipazione corso.