DETTAGLI EVENTO

FARSI PROSSIMI IN UN RAPPORTO DI FIDUCIA : LA RIABILITAZIONE OLISTICA DELLA PERSONA MALATA E LA CURA DELLE RELAZIONI FERITE

(WEBINAR)

EVENTO WEBINAR GRATUITO PER TUTTE LE PROFESSIONI MAX 100 POSTI ECM

L’iniziativa formativa prevede un webinair  della durata di 4 ore ,rivolto a tutte le figure professionali del SSN.

Analisi del bisogno formativo:

(descrivi la carenza formativa del personale da coinvolgere in termini di saper, saper fare, essere)

 

 Dal  tema suggerito dall’UPS – CEI per la GMM 2021 e precisamente il “farsi prossimi” e le “relazioni ferite”  nella relazione di cura, per non cadere nella tentazione paternalistica di sentirsi maestri/e, è importante che si inneschi la dinamica della fiducia tra l’operatore agente di cura e il paziente ricevente della stessa, che è quella del venirsi incontro, del farsi prossimi appunto. Pur nel necessario rapporto asimmetrico (sia a livello cognitivo sia a livello emotivo) che un professionista sanitario deve mantenere nella sua relazione di cura con il paziente, non si può d’altra parte ignorare l’importanza di una risonanza empatica che deve stabilirsi tra i due poli entro i quali si dinamizza il processo di cura. E in questo un contributo importante lo dà proprio la medicina narrativa, che è una pratica comunicativa che orienta la cura verso la persona, ma anche la persona verso la cura. Una branca della medicina questa che va timidamente affermandosi e che potrebbe innervare la relazione di cura in qualsiasi ambito medico specialistico. Da una buona relazione di cura poi penso sia più agevole passare a occuparsi eventualmente anche alla cura delle relazioni ferite che spesso si manifestano in ambito sociale e familiare.

 

La relazione interpersonale di fiducia nel rapporto con il malato.

Don Massimo Angelelli: Direttore Ufficio Nazionale Pastorale della Salute, Conferenza Episcopale Italiana.

• Il corpo malato come luogo fisico della relazione unitaria tra struttura e mente e luogo
sperimentale di nuove alleanze terapeutiche, relazionali, sociali.
Dott.ssa Sara Giorgi: Medico fisiatra; Responsabile della UOSD Riabilitazione Intensiva Ospedale “E. Profili”, Fabriano (AN), ASUR Marche AV 2.

• Transfert e controtransfert nella relazione con persone con disabilità intellettiva.
Dott.ssa Ingrid Iencinella: Psicoanalista; Dirigente psicologa Servizio Territoriale UMEA, Jesi (AN), ASUR Marche AV 2.

• Storie di malattia, narratori feriti, pratiche di cura: come costruire relazioni di prossimità.
Dott.ssa Nicoletta Suter: Dirigente infermieristico Azienda Ospedaliera Friuli Occidentale (PN); Formatrice di Medicina Narrativa.

Moderatori
• Dott.ssa Marcella Coppa: Direttore Ufficio Pastorale per la Salute Diocesi di Jesi e Regionale; Infermiere coordinatore ASUR AV 2, Jesi (AN).

• Don Luigi Marini: Direttore Ufficio Pastorale della Salute Diocesi di Fabriano-Matelica;
Cappellano Ospedale “E. Profili”, Fabriano (AN).

 

Nessuna quota di partecipazione