FORMAZIONE ESPERIENZIALE IN MINDFULNESS-IBPC-BREVE PER LA GESTIONE DELLO STRESS, IL MIGLIORAMENTO DELLA MEMORIA DI LAVORO E LA PROMOZIONE DELLA FLESSIBILITÀ PSICOLOGICA IN AMBITO LAVORATIVO SANITARIO.

Mindfulness deriva dal termine “Pali sati” o dal sanscrito “smrti” e viene spesso tradotta con “consapevolezza”. Questa è l’intenzione di essere consapevole e attento nel momento presente, è un concetto diverso dall’ “essere” . La Mindfulness è comunemente intesa come pratica di consapevolezza del respiro del corpo nel nostro contesto occidentale, che ha preso tale concetto dalle tradizioni indiane ed orientali, significa un particolare stato di atteggiamento della mente che si raggiunge rivolgendo l’attenzione mentale con costanza al momento presente, qui ed ora, diretto di volta in volta o al proprio corpo, o alle proprie percezioni sensoriali semplici piacevoli o spiacevoli come ad esempio un suono, un colore, un punto luminoso, a sentimenti quali la  rabbia, il dolore, la compassione, ad oggetti della mente, o comportamenti quotidiani come ad esempio nel mentre si lava i piatti o si compie un’azione come il versare il tè. L’importante è osservare in uno stato di calma non reattiva, ma passiva accettando quello che viene e si osserva. Gli psicologi cognitivisti utilizzano questa tecnica anche modificare il substrato di pensieri negativi sottesi a molte malattie organiche come il tumore o psichiatriche come la depressione. La maniera più efficacemente riconosciuta per iniziare ad avviare questo tipo di attenzione è osservare il respiro, concentrandoci solo su di questo ed osservando e se i pensieri arrivano non giudicarli, non inseguirli, bensì ricondurre gentilmente l’attenzione con costanza al respiro. Diversi studi scientifici hanno dimostrato le potenzialità della meditazione, addirittura si nota che chi pratica la meditazione si ammala molto meno degli altri. Nelle patologie gravi la riduzione è del 50% nella fascia d’età inferiore ai 40 anni. Tra le patologie gravi vengono comprese: cancro (-53%), respiratorie (-73%) e cardiovascolari (-87%). Oltre i 40, quando cominciano i maggiori problemi di salute, la riduzione arriva fino al 67% (25). La meditazione porta ad un miglioramento del sonno, delle capacità di divertirsi e di godere delle gioie della vita, e ad un aumento del tempo a disposizione, dovuto alla maggior efficacia con cui lo si affronta. Il corso si prefigge di trasmettere gli strumenti di base per utilizzare la metodica.

 

AREA RIFERIMENTO OBIETTIVI FORMATIVI NAZIONALI E REGIONALE

Aspetti relazionali e umanizzazione delle cure;

 

PROFESSIONI ALLE QUALI SI RIFERISCE L'EVENTO FORMATIVO

Tutte le professioni

[pdf-embedder url="https://www.professionisanitarie.com/wp-content/uploads/2020/05/pagina-24-25.pdf" title="pagina 24 - 25"]

I commenti sono chiusi